I giganti della tecnologia battono tutte le previsioni

0
178

Il mercato azionario degli Stati Uniti ha chiuso la settimana scorsa con una ventata di ottimismo. Il motivo: i risultati di quattro giganti della tecnologia per il secondo trimestre 2020 hanno superato le previsioni della gran parte degli analisti. Amazon, Facebook, Alphabet e Apple hanno registrato un significativo aumento del loro valore di mercato. Ciò a riconferma del fatto che, in questo momento, i giganti della tecnologia rappresentano la spina dorsale di Wall Street.

Amazon e Apple hanno registrato la crescita maggiore nel 2020, con rispettivamente il 65% e il 31%. Le vendite di Amazon sono salite alle stelle, portando l’utile operativo a circa il doppio del valore registrato in precedenza. Da parte sua invece, Apple ha visto salire le sue azioni oltre la soglia dei 400 $. Complessivamente, i quattro giganti della tecnologia hanno registrato una crescita del valore di mercato di oltre 200 miliardi di dollari.

Amazon, il gigante dell’e-commerce

Con milioni di persone chiuse in casa durante il primo semestre del 2020, le vendite online sono decollate su scala globale. Durante questo periodo, Amazon, il più grande negozio online del pianeta, ha registrato un aumento delle vendite senza precedenti. Il risultato è stato un utile per azione (EPS) per il secondo trimestre 2020 di 10,30 $. Gli analisti avevano predetto un EPS massimo di 1,46 $, pertanto il valore registrato ha superato di gran lunga le aspettative.

Analogamente, gli analisti avevano predetto ricavi pari a 81,56 miliardi di dollari. Tuttavia, al 30 luglio, Amazon ha registrato 88,91 miliardi di dollari, battendo di nuovo le previsioni. Rispetto all’anno scorso, le vendite di generi alimentari sono triplicate durante il secondo trimestre.

Pur affrontando problemi di congestionamento e di carenza di prodotti, Amazon è riuscita ad aumentare le consegne di generi alimentari di oltre il 160%. Jeff Bezos, l’amministratore delegato di Amazon, si è detto orgoglioso di questo successo e ha ringraziato tutti i dipendenti dell’azienda nel mondo per gli sforzi compiuti.

Per il terzo trimestre, Amazon è ottimista. L’azienda si aspetta un fatturato compreso tra gli 87 e i 93 miliardi di dollari, che equivale a una crescita su base annuale compresa tra il 24 e il 33%.

Facebook, il gigante dei social media

Il celebre social network ha registrato ricavi per 18,69 miliardi di dollari per il secondo trimestre. Questa crescita dell’11% è stata la più lenta per Faceboook dalla sua quotazione in borsa del 2012. Tuttavia, anche l’EPS di 1,80 $ batte le previsioni degli analisti. L’EPS predetto era di 1,39 $ per ricavi pari a 17,40 miliardi di dollari.

L’azienda ha dichiarato che questi numeri positivi sono stati il risultato di una partecipazione più attiva da parte dei consumatori che stanno trascorrendo sempre più tempo a casa. Tuttavia, questo trend potrebbe invertirsi man mano che le economie inizieranno a ripartire. Oltre alle pubblicità nella sua famiglia di app, Facebook ha registrato un ricavo pari a 366 milioni di dollari derivante dalle vendite dei suoi dispositivi hi-tech di realtà virtuale. Ciò ha rappresentato un aumento del 40% rispetto al secondo trimestre del 2019.

Facebook è ottimista anche per il terzo trimestre, prevedendo una crescita dei ricavi del 10%.

Alphabet, la capogruppo di Google

Alphabet ha registrato ricavi per 38,30 miliardi di dollari. Ciò si è tradotto in un EPS pari a 10,13 $, rispetto alla previsione degli analisti che era di soli 8,21 $. Analogamente, gli analisti avevano predetto ricavi pari a 37,37 miliardi di dollari. La maggior parte dei ricavi dell’azienda proviene dalle pubblicità.

Tuttavia, nonostante i risultati battano le previsioni degli analisti, Alphabet ha registrato un calo del proprio fatturato. È la prima volta che l’azienda vive un’esperienza del genere nella sua storia. Dallo stesso periodo del 2019, nel secondo trimestre del 2020 i ricavi dell’azienda sono calati del 2%.

Ciononostante, l’azienda rimane ottimista, prevedendo una crescita sul lungo termine in settori diversi da quello della pubblicità. YouTube, il cloud computing e l’intelligenza artificiale dovrebbero generare più entrate in futuro.

Apple, il gigante informatico

Apple ha registrato un EPS pari a 2,58 $ per il terzo trimestre, superando la previsione degli analisti di 2,04 $. Analogamente, i ricavi registrati da questo gigante tecnologico sono stati pari a 59,69 miliardi di dollari, superando la previsione degli analisti di 52,25 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento dell’11% rispetto all’anno precedente.

Con un valore di mercato di 1,84 trilioni di dollari, Apple è diventata la società quotata in borsa di maggior valore al mondo. Ha spodestato dal primo posto Saudi Aramco, che ha un attuale valore di mercato pari a 1,76 trilioni di dollari.

Il valore del titolo di Apple sta aumentando dallo scorso marzo, e le azioni valgono attualmente 425,04 $. Ecco perché il consiglio di amministrazione dell’azienda ha approvato un frazionamento azionario di 4 a 1 che renderà le azioni più accessibili agli investitori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here